EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Brexit: accordo Tory-DUP su "backstop" temporanei

Brexit: accordo Tory-DUP su "backstop" temporanei
Diritti d'autore 
Di Paola Cavadi
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La maggioranza si ricompatta attorno alla May e a un emendamento che la impegna a rinegoziare con Bruxelles il nodo dei "backstop" irlandesi definendone il carattere temporaneo. Ma Bruxelles accetterà di rinegoziare l'accordo con Theresa May?

PUBBLICITÀ

Riaprire il negoziato con Bruxelles. La premier britannica Theresa May, alla ripresa del dibattito alla camera dei Comuni sul "piano B" della Brexit, scopre le sue carte e prova a rilanciare. Ha le spalle coperte da un compromesso, già ribattezzato il "piano C", che ha ricompattato la maggioranza, neutralizzando il dissenso dei cosiddetti tori brexiters e degli alleati unionisti nordirlandesi del DUP.

"Penso che sia davvero importante che il partito Tory si ricompatti nell'interesse del paese - dice il conservatore pro-Brexit Rees Mogg- penso che abbiamo presentato una proposta che sarà molto utile, è realistica e ha un sostegno molto ampio. E' una cosa sensata da fare e si tradurrà nella Brexit".

L' emendamento che sarà votato dal governo, impegna la premier a chiedere che il cosiddetto "backstop", la clausola sul confine tra le due Irlande, sia temporaneo. May ha assicurato che l'eventuale nuovo accordo sarà votato dal Parlamento entro il 13 febbraio. Ma è molto difficile che Bruxelles accetti le nuove condizioni.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Brexit: Bruxelles rifiuta di rinegoziare l'accordo con il Regno Unito

Theresa May risponde alla Camera prima di tornare a Bruxelles

Una vittoria dei laburisti potrebbe avvicinare il Regno Unito all'Ue?