ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nuova carovana della speranza dall' Honduras

Nuova carovana della speranza dall' Honduras
Dimensioni di testo Aa Aa

Altre centinaia di migranti hanno iniziato dall'Honduras la loro odissea nella speranza di trovare accoglienza e lavoro in altri paesi come Messico o Stati Uniti. Li sospingono fuori dai loro villaggi le endemiche crisi economiche e il desiderio di dare un futuro ai loro familiari.

"Andrò ovunque ci siano opportunità di lavoro, se ci sarà lavoro in Messico, rimarrò in Messico, o in Guatemala, dipende, come ho detto, da quelo che trovo, se ci sono opportunità in Guatemala, rimarrò in Guatemala, se ci sono posti di lavoro in Messico, allora è il Messico, l'opzione sono anche gli Stati Uniti": spiega una mamma migrante.

I cascami dello scontro politico

Le precedenti carovane della speranza si sono già arenate sul confine con gli USA diventando materia di scontro politico e non solo alla Casa Bianca dove il presidente Trump ha fatto allestire un banchetto in puro stile a stelle estrisce con prodotti da fast food hamburger e patatine da cartoccio.

Lo shutdown 2019 da record assoluto

Anche il personale della Casa Bianca è ormai in panne da shutdown cosi' il presidente ha pagato di tasca sua un rinfresco già programmato per una squadra di atleti. Naturalmente se gli ospiti sono rimasti delusi per un'accoglienza così standard lo staff presidenzale ci ha tenuto a far sapere che la colpa è dei democratici che non si piegano ai voleri dell'inquilino della casa bianca.

La fame, la mancanza di lavoro continua a spingere masse di latinoamericani verso il presunto eldorado dell'America del nord