ULTIM'ORA

Romania, da Juncker pesanti critiche alla vigilia del semestre europeo

Romania, da Juncker pesanti critiche alla vigilia del semestre europeo
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Tra spaccature interne e proteste anticorruzione, la Romania si prepara a prendere per la prima volta il timone dell'Unione: ma il semestre europeo che inizierà il primo gennaio, per Bucharest si annuncia tutt'altro che facile.

I dubbi più forti arrivano dallo stesso Jean Claude Juncker: in un'intervista al quotidiano tedesco Die Welt, il Presidente della Commissione ha dichiarato che Bucharest non ha compreso pienamente cosa significhi presiedere al consiglio dell'Unione, esprimendo dubbi sulla reale capacità di ascolto degli altri paesi da parte dei romeni, che secondo il presidente potrebberi non essere in grado di mettere da parte le proprie preoccupazioni.

"I leader romeni sono davvero ossessionati dai loro problemi legali, dal fatto di non andare in prigione" spiega Laura Stefan, ex funzionaria del Ministero della giustizi. "Abbiamo visto un governo che in realtà ha una sola priorità, quella di tenere i leader politici fuori dal carcere, di tenere il denaro nelle loro tasche, piuttosto che nelle casse dello Stato. Quindi penso che questa sia una delle principali preoccupazioni dell'UE nei confronti della Romania".

Da due anni ormai il governo di Bucharest si trova in effetti sotto un fuoco di fila di proteste anticorruzione: soltanto lo scorso agosto, in una delle esplosioni di rabbia piû violente da parte dei cittafini, i feriti negli scontri con la polizia furono quasi 500

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.