ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"L'uomo su Marte? Una stupidaggine". Parola di un ex astronauta della Nasa

"L'uomo su Marte? Una stupidaggine". Parola di un ex astronauta della Nasa
@ Copyright :
NASA
Dimensioni di testo Aa Aa

"Mandare delle persone su Marte? Sarebbe stupido". Parola di William "Bill" Anders, uno dei primi uomini ad orbitare intorno alla Luna.

L'ex astronauta statunitense è stato uno dei tre membri dell'equipaggio del programma Apollo 8.

La missione del dicembre 1968 fu la prima a lasciare l'orbita terrestre e a completare 10 orbite intorno alla Luna prima di tornare a casa.

Un'impresa che spianò la strada alla missione Apollo 11 che atterrò sulla Luna appena sette mesi dopo.

Leggi anche ➡️ La sonda Insight della Nasa si è posata su Marte

Qual è l'imperativo?

Parlando con BBC Radio 5 Anders, 85 anni, ha detto che inviare degli equipaggi su Marte sarebbe "quasi ridicolo".

La NASA sta attualmente progettando di inviare degli esseri umani sul pianeta rosso negli anni '30.

L'ex pilota della Marina si è dichiarato un "grande sostenitore" dei programmi senza equipaggio "soprattutto perché sono molto più economici".

Tuttavia, Anders ritiene che ci sia poco sostegno pubblico per finanziare programmi così vasti e costosi.

"Qual è l'imperativo? Cosa ci spinge ad andare su Marte?", si è chiesto l'ex astronauta. "Non credo che il pubblico sia così interessato".

"L'uomo deve fare parte dell'esplorazione spaziale"

Meno scettico Frank Borman, un altro degli ex membri dell'equipaggio dell'Apollo: "Credo fermamente che abbiamo bisogno di una solida esplorazione del nostro sistema solare - ha detto a BBC Radio 5 - e penso che l'uomo ne faccia parte".

Borman è più critico nei confronti delle imprese private.

SpaceX di Elon Musk e Blue Origin di Jeff Bezos, amministratore delegato di Amazon, hanno incluso missioni con equipaggio su Marte tra i loro obiettivi a lungo termine.

SpaceX ha annunciato lo scorso ottobre che prevede di inviare la sua prima missione cargo su Marte nel 2022, mentre nel 2024 è prevista una seconda missinone con un equipaggio.

Borman ritiene però "tutto questo clamore su Marte non ha senso. Musk e Bezos stanno parlando di creare delle colonie su Marte, è un'assurdità".