Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Eni: Nigeria, gup, avallati illeciti

Eni: Nigeria, gup, avallati illeciti
Motivi condanne corruzione mediatori. Descalzi è a processo
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – MILANO, 17 DIC – La “procedura di acquisto” del
giacimento petrolifero OPL 245 in Nigeria “da parte di Eni” è
stata “costellata” da “un’impressionante sequenza di anomalie,
che “necessariamente devono essere state avallate dai vertici
della società e non trovano alcuna logica giustificazione se non
negli illeciti accordi spartitori”. Lo scrive il gup Giusy
Barbara nelle motivazioni delle condanne in abbreviato per
corruzione internazionale a 2 presunti mediatori. Nella tranche
a dibattimento è imputato tra gli altri l’ad Claudio Descalzi.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.