ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Congresso di Lisbona: il Partito Socialista Europeo ci prova con Timmermans

Congresso di Lisbona: il Partito Socialista Europeo ci prova con Timmermans
Dimensioni di testo Aa Aa

Portogallo, voglia di imitare i "Gilet Gialli"

LISBONA (PORTOGALLO) - Il Portogallo sta provando ad uscire da un duro periodo di austerità, va un po' meglio, ma il paese è ancora in una posizione vulnerabile.

E I portoghesi assistono alle proteste dei gilet gialli in Francia con simpatia, anche se a distanza.

E' in questo clima che a Lisbona arriva (7-8 dicembre) il Congresso del Partito Socialista Europeo.

Questo ragazzo francese che vive in Portogallo dice di aver visto il paese migliorare negli ultimi anni.
"Sì, penso che il Portogallo sia un esempio, ma non ne parliamo mai, nei media francesi. Non parliamo mai dell'estrema sinistra".

L'intervista al ragazzo francese che abita a Lisbona.

"Anni di austerità hanno lasciato un segno profondo"

Spiega l'inviata di Euronews a Lisbona, Elena Cavallone:

"Il Portogallo è sempre stato rappresentato come il paradiso del socialismo, ma qui anni di austerità hanno lasciato un segno profondo nella società. Molti si sentono abbandonati e lasciati indietro dalla globalizzazione e il divario tra la vita reale e la politica è lontano dall'essere colmato".

L'inviata di Euronews, Elena Cavallone.

Il quartiere Benfica, il cuore della classe media

Lontano dai luoghi turistici, incontriamo alcuni residenti del quartiere Benfica.
Le famiglie della classe media e i pensionati vivono in questa zona di Lisbona. C'è una sensazione diffusa di pessimismo sulla situazione nel Paese. I prezzi, ad esempio, continuano a salire.

"C'è molta sofferenza, molta miseria", dice una pensionata.
"Tante persone non hanno nulla da mangiare e devono chiedere l'elemosina. Devono chiedere denaro in strada per mangiare e nutrire i propri figli".

"C'è molta sofferenza, molta miseria".

"Tutto sta peggiorando..."

Tutto sta peggiorando, qui, ma anche in Francia", commenta un'ambulante fruttivendola del mercato di Benfica.
"Guadagnano di più, ma tutto è più costoso. Non mi piace la violenza, il vandalismo, ma so che combattono per migliorare le loro condizioni di vita".

"Tutto sta peggiorando", dice la fruttivendola del mercato di Benfica.

"Non è più il socialismo di una volta"

"Il socialismo europeo moderno non è come il vecchio stile mediterraneo, quello vicino ai cittadini", spiega un signore di mezza età.
È un socialismo più vicino alla destra, più radicale e, secondo me, questa non è la soluzione, in questo momento".

"Il socialismo europeo moderno non è come il vecchio stile mediterraneo".

"Dobbiamo ridare speranze alle persone"

Negli ultimi anni, la socialdemocrazia è stata criticata per non aver promosso la giustizia sociale: e il numero degli indigenti, anche in Portogallo, sta crescendo.

A Lisbona, durante il congresso annuale, il candidato alla Presidenza della Commissione europea, l'olandese Frans Timmermans - attuale vice-Presidente della Commissione - afferma che gli eventi a Parigi sono un campanello d'allarme e una sveglia per la politica europea.

"Qualunque sia il tuo orientamento politico in Europa, se guardi a quello che sta succedendo a Parigi e nella maggior parte degli Stati membri, siamo tutti obbligati a ridare speranza alle persone che non hanno più speranza e questo è ciò che vogliono dire i gilet gialli. Dobbiamo ridare speranza alle persone", dichiara Timmermans.

L'attuale vice-Presidente della Commissione Europea, Frans Timmermans.

L'ultima possibilità?

In tutta Europa, la rabbia dei cittadini ha trovato sfogo nell'estrema destra e nel populismo.
Le prossime elezioni europee di maggio potrebbero essere l'ultima possibilità per il Partito Socialista Europeo di riconquistare il suo elettorato.