ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Abbas:"Gli Stati Uniti di Trump non possono essere gli unici mediatori in Medio Oriente"

Lettura in corso:

Abbas:"Gli Stati Uniti di Trump non possono essere gli unici mediatori in Medio Oriente"

Abbas:"Gli Stati Uniti di Trump non possono essere gli unici mediatori in Medio Oriente"
Dimensioni di testo Aa Aa

La difficile situazione in Medio Oriente, la questione dei due Stati, Israele e Palestina, e il nodo sullo status di Gerusalemme. Il leader palestinese Mahmoud Abbas è venuto in Italia per riaccendere i riflettori sulla martoriata area, per dire che gli Stati Uniti "non possono essere gli unici mediatori" e per chiedere aiuto a tutta la comunità internazionale, come affermato al quotidiano La Stampa il presidente stesso. Un aiuto che secondo Abbas potrebbe arrivare dalll'Europa per cui auspica un ruolo in merito più forte. Abbas ha scelto proprio l'Italia per riaccendere questi riflettori.

Per il Papa e Abbas è stata invece la quarta udienza, un faccia a faccia di venti minuti dal quale è emersa la necessità di riattivare il processo di pace tra israeliani e palestinesi con un attenzione allo status di Gerusalemme, sottolineando l'importanza di riconoscerne e preservarne l'identità e il valore universale di Città santa per le tre religioni. Un incontro preceduto da quello che Papa Francesco ha avuto lo scorso 15 novembre con il presidente israeliano Reuven Rivlin. La Santa Sede ha riconosciuto lo «Stato di Palestina» a gennaio del 2016.

Su tutto emerge la frase di congedo del leader palestinese, lui musulmano, rivolta al capo della cristianità: "Contiamo su di te".