Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

L'Andalusia al voto. Un test per il PSOE

L'Andalusia al voto. Un test per il PSOE
Diritti d'autore
Reuters
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

La più popolosa regione di Spagna, l'Andalusia (8.4 milioni di abitanti) va alle urne. Un test importante per la tenuta del governo socialista dopo la cacciata della destra e a pochi mesi dalle elezioni regionali, municipali ed europee del 2019.

La consultazione potrebbe vedere l'emersione di un piccolo partito di estrema destra, Vox, che entrerebbe per la prima volta in un parlamento regionale dal ritorno della democrazia in Spagna nel 1978.

Susana Díaz è il presidente uscente della comunità autonoma di Andalusia e incarna il potere del Partito Socialista Operaio Spagnolo (PSOE) che governa la regione dal 1982. I sondaggi la danno in testa ma in calo di voti e senza prospettive di maggioranza assoluta.

Una perdita eccessiva di deputati regionali sarebbe un cattivo auspicio per il premier socialista Pedro Sánchez.

Tenta di espugnare la roccaforte socialista Juan Manuel Moreno candidato del Partido Popular che ha votato a Malaga.

Intanto la versione locale di Podemos, guidata dalla candidata Teresa Rodriguez, cioè Adelante Andalucia, prospetta di sostenere il PSOE per evitare l'improbabile coabitazione sinistra/destra.

Il centro sinistra di Ciudadanos, capitanato da Juan Marín, vuole attrarre i delusi del Partito Popolare e del PSOE per attestarsi come seconda forza regionale.

I risultati dovrebbero giungere in nottata. Alle 14 14:00 (13:00 GMT) la partecipazione è stata del 30%, 4 punti in meno rispetto alle elezioni precedenti del 2015.