ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Berlino, due anni dopo l'attentato blindato il mercatino di Natale

Berlino, due anni dopo l'attentato blindato il mercatino di Natale
Dimensioni di testo Aa Aa

A dicembre del 2016 Berlino ha vissuto il trauma di un attacco terroristico, quando un camion si è lanciato contro la folla dei visitatori del mercatino di Natale. Dopo due anni e investimenti per due milioni e mezzo di euro, le autorità promettono massima sicurezza in quei luoghi, trasformati in obiettivi sensibili da proteggere.

"Posso capire, visto quello che è successo... abbiamo accolto con gratitudine il memoriale per le vittime, e accogliamo positivamente gli interventi per la sicurezza... a Natale nessuno vorrebbe rivivere tragedie...", dice un visitatore. "Mi diverte venire qui e non voglio aver paura. Anche ai bambini ho detto che non debbono temere... in questa atmosfera natalizia andiamo in cerca dei nostri regali", aggiunge una donna.

La presenza degli agenti aiuta anche gli affari. "Quest'anno pare possa andare meglio dell'anno scorso. Se il meteo tiene potremo fare buoni affari. Credo ormai che questo sia il mercatino di Natale più protetto del mondo".

Emmanuelle Chaze, Euronews: "Residenti e turisti sono d'accordo nel non voler permettere alle paure del terrorismo di rovinare la festa, nonostante le pesanti misure di sicurezza messe in atto quest'anno dalle autorità della capitale. E dando voce alla tradizionale ironia dei berlinesi, un giornale locale ha ribattezzato questo mercatino di Natale Fort Glühwein, che letteralmente significa "forte vin brulè".