Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Caccia: cani e cervo precipitano da un dirupo, sdegno in Spagna

Caccia: cani e cervo precipitano da un dirupo, sdegno in Spagna
Dimensioni di testo Aa Aa

E' diventato virale in Spagna il video di una battuta di caccia in cui si vede un gruppo di cani precipitare in una scarpata assieme ad un cervo al termine di un inseguimento.

Nel filmato, lungo poco più di un minuto, i cani circondano il cervo sull'orlo della scarpata. Al termine di una lotta convulsa una decina di cani precipita nel dirupo assieme alla preda. Poco prima si sente una voce fuori campo gridare "corri, i cani stanno cadendo!", un avviso rivolto al proprietario degli animali.

Nelle immagini è possibile vedere alcuni dei cani muoversi dopo il volo ma non è chiaro quanti di loro siano sopravvissuti. L'incidente è avvenuto a Herreruela, piccolo centro nella Spagna centro-occidentale, non lontano dal confine col Portogallo.

Uno dei primi a diffondere il filmato sui social è stato Luis Miguel Domínguez, presidente di 'Lobo Marley', un'associazione spagnola che si batte per la difesa dei lupi. Domínguez ha detto a Euronews di aver trovato il video nel gruppo WhatsApp di 'Jara y Sedal', una pubblicazione spagnola di caccia e pesca. A girare il video sarebbero stati altri cacciatori.

Domínguez ha deciso di condividere il video in modo che "la società possa giudicare ciò che per i cacciatori è normale". In poche ore il filmato ha totalizzato più di 1,3 milioni di visualizzazioni.

Il video ha scatenato un'ondata di indignazione sui social, compresa quella del partito animalista spagnolo Pacma, che lo ha postato sui propri account social: "La crudeltà dei cacciatori non ha limiti", si legge in uno dei tweet.

L'episodio è stato condannato anche dal segretario generale di Podemos Pablo Iglesias. "C'è solo un nome per le persone responsabili di questa atrocità: criminali - si legge in un tweet -. Finiamola una volta per tutte e puniamo i colpevoli".

La federazione spagnola di caccia (RFEC) ha espresso il proprio "sgomento" per questo "incidente" e ha parlato di "fatalità verificatasi in una zona pericolosa".

Meno conciliante la posizione della federazione di caccia della Comunità Valenciana, secondo cui il video è stato "male interpretato da persone che non capiscono nulla di ciò viene mostrato". Secondo la federazione le immagini "mostrano la lotta con un animale selvatico in cui i cani manifestano il proprio istinto. Tutto il contrario di un atto atroce".