ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa, proteste per le dimissioni forzate di Sessions

Lettura in corso:

Usa, proteste per le dimissioni forzate di Sessions

Usa, proteste per le dimissioni forzate di Sessions
Dimensioni di testo Aa Aa

Un migliaio di persone hanno manifestato a Times Square a New York per protestare contro le interferenze politiche sulle indagini del Russiagate e contro le dimissioni forzate del ministro della Giustizia Sessions.

Secondo i manifestanti, il sostituto protempore, Matthew Whitaker, un fedelissimo del presidente Trump, non si asterrà dal trattare l'inchiesta, come ha fatto Sessions, ma al contrario ripeterà le sue critiche radicali all'impianto accusatorio.

Secondo molti analisti il suo compito è di ridimensionare l'intera indagine del procuratore speciale Mueller.

Il cambio della guardia, annunciato da Trump all'indomani delle elezioni di Midterm, è arrivato dopo le minacce ai democratici: "Se indagherete su di noi al Congresso faremo lo stesso contro di voi al Senato".

Whitaker, come ministro della Giustizia facente funzioni ha 210 giorni per portare a termine il compito assegnatogli, l'arco di tempo entro il quale dovrà essere scelto il successore di Sessions.