Maltempo: paura per San Marco, difficoltà nel bellunese e in Liguria

Maltempo: paura per San Marco, difficoltà nel bellunese e in Liguria
Di Gioia Salvatori
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Critica la situazione in Veneto e Liguria. Danni per milioni

PUBBLICITÀ

Via alla conta dei danni causati dal maltempo, e al nord Italia è milionaria. Questo mercoledì la situazione più critica è nel nord est.

La piena dell'Adige ha spazzato via un ponte e in diversi comuni del Polesinemanca l'acqua potabile. Tra le province di Belluno e Treviso 63mila utenze elettriche sono ancora fuori uso, il presidente della Regione Veneto ha comunicato che i danni sono circa un miliardo e chiesto al governo di procrastinare il pagamento delle tasse.

Dal nord ovest, invece, il governatore Giovanni Toti ha chiesto lo stato di emergenza per la Liguria dove i danni delle mareggiate, tra lidi, terreni e yacht distrutti sono milionari e il porto commerciale di Savona è fuori uso.

Tutto mentre continua la minaccia di nuove piogge torrenziali. Drammatica, infine, la situazione di San Marco a Venezia il Primo procuratore della basilica, Carlo Alberto Tesserin, ha detto che dopo l'inondazione è invecchiata di 20 anni, e si riapre la polemica sul Mose la diga che non ha ancora visto la luce e che avrebbe potuto proteggere la città lagunare.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Maltempo: ancora disagi e morti, centri isolati nel bellunese

Italia, il maltempo insiste sul Veneto: "Rinaturalizzare i corsi d'acqua"

Maltempo, in ginocchio metà Europa. Nell'altra splende il sole