Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aria che uccide. L'allarme dell'agenzia europea dell'ambiente sull'inquinamento atmosferico

Aria che uccide. L'allarme dell'agenzia europea dell'ambiente sull'inquinamento atmosferico
Dimensioni di testo Aa Aa

Uccide in maniera sottile, poco a poco. L'inquinamento è un vero killer e le organizzazioni sanitarie lanciano un allarme. Secondo un rapporto dell'Agenzia europea dell'ambiente, 500.000 morti premature possono essere collegate all'aria tossica che respiriamo. L'inquinamento atmosferico è la principale causa di morte prematura in 41 paesi europei e può causare anche decessi e malattie infantili, avverte la dottoressa Maria Neira dell'organizzazione mondiale della sanità.

"Ogni giorno, quasi il 93 per cento dei bambini di tutto il mondo respira aria tossica e questo ha conseguenze terribili sulla salute. 600.000 di loro muoiono ogni anno a causa di infezioni respiratorie".

Tuttavia l'agenzia europea afferma che ci sono stati alcuni progressi negli ultimi anni e che i decessi dovuti all'inquinamento atmosferico sono in calo.