ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Irlanda: Higgins confermato Presidente, cancellata la blasfemia

Lettura in corso:

Irlanda: Higgins confermato Presidente, cancellata la blasfemia

Irlanda: Higgins confermato Presidente, cancellata la blasfemia
Dimensioni di testo Aa Aa

Secondo dati ancora provvisori, gli irlandesi hanno approvato il referendum che cancella il reato di blasfemia dalla Costituzione.

Rieletto Presidente del Paese, inoltre, il socialista Michael Higgins.

"Ho votato 'Sì' per il referendum - dice questa donna - perché penso che l'Irlanda abbia davvero bisogno di allontanarsi dalla religione: abbiamo fatto grandi passi avanti ed è una questione di progresso e cambiamento, per i nostri giovani e per noi stessi".

"Preferisco lasciare le cose come sono - afferma invece questo signore - non causa danni e non importa a nessuno, non ci sono state condanne al riguardo, dunque perché aggiustarlo se non è rotto?".

Higgins è destinato ad un altro settennato, seppur con un incarico ampiamente cerimoniale.

I risultati definitivi di entrambi gli appuntamenti elettorali saranno noti entro la mattinata di domenica.

Per gli irlandesi si tratta di un nuovo passo in antitesi coi dettami della Chiesa cattolica: nel maggio 2015, è stato legalizzato il matrimonio omosessuale, mentre nel maggio scorso il 66% degli aventi diritto ha detto 'sì' alla legalizzazione dell'aborto.

Per l'elezione del Capo dello Stato, gli irlandesi dovevano scegliere tra sei candidati, tra cui il Presidente uscente.

L'ultima condanna per blasfemia in Irlanda risale al 1855: il tema è tornato attuale tre anni fa, quando era stato aperto un fascicolo contro il comico Stephen Fry per aver definito Dio "capriccioso e cattivo".

Nel paese continua il processo di secolarizzazione.

Publiée par TPI sur Samedi 27 octobre 2018