Il padre di Kompany eletto primo sindaco nero nella storia del Belgio

Il padre di Kompany eletto primo sindaco nero nella storia del Belgio
Diritti d'autore REUTERS/Ralph Orlowski
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Pierre Kompany, 71 anni, ha vinto le elezioni a Ganshoren, comune situato nella Regione di Bruxelles-Capitale. Il padre del calciatore del Manchester City è arrivato in Belgio nel 1975 come profugo dalla Repubblica Democratica del Congo

PUBBLICITÀ

Il Belgio ha eletto il suo primo sindaco di colore. Si tratta di Pierre Kompany, vincitore delle elezioni a Ganshoren, comune situato nella Regione di Bruxelles-Capitale. Se il nome vi suona familiare è perché Pierre è il padre di Vincent Kompany, calciatore del Manchester City e della nazionale belga.

Il celebre figlio è stato tra i primi a complimentarsi col padre in un video su Instagram, in cui compare assieme al fratello Francois, anche lui calciatore. "Hai fatto la storia - si legge nel post -. Siamo orgogliosi di te, papà. Sei venuto dalla Repubblica Democratica del Congo come rifugiato nel 1975 e adesso hai guadagnato la fiducia della comunità locale e sei diventato il primo sindaco nero del Belgio. Era qualcosa che sarebbe dovuta succedere già da tempo ma è il progresso. Congratulazioni!".

Pierre Kompany, 71 anni, ha cominciato la sua attività politica nel 2006. Otto anni dopo, nel 2014, è diventato membro del Parlamento regionale di Bruxelles.

Qualche giorno, in un post su Twitter, Vincent aveva postato una foto del Parlamento belga, denunciando la "scarsa multiculturalità del nostro governo".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Proteste degli agricoltori a Bruxelles, trattori e roghi nel Quartiere europeo

Droga, l'Unione europea lancia un'alleanza per vigilare sui porti e sul narcotraffico

Ue, inaugurata la presidenza belga. De Croo: "Ucraina al centro dell'Europa"