Attacco a parata militare, Iran: risponderemo

Attacco a parata militare, Iran: risponderemo
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Due le rivendicazioni arrivate. Zarif punta il dito contro i Paesi della regione e i loro "padroni americani"

PUBBLICITÀ

È salito ad almeno 29 morti e decine di feriti il bilancio dell’attacco avvenuto durante una parata militare in Iran. 

Quattro uomini armati, anch’essi in divisa, hanno aperto il fuoco sui soldati. Oltre ai militari, però, sono morti anche dei giornalisti e una bambina di quattro anni. 

I quattro assalitori sono stati uccisi. L’attacco, definito un atto terroristico dalle autorità, è avvenuto nel sudovest del paese, mentre era in corso la commemorazione della guerra tra Iran e Iraq.

Due le rivendicazioni arrivate finora: la prima del gruppo separatista arabo sunnita Al-Ahvaziyah, la seconda dello Stato islamico

Il ministro degli Esteri Javad Zarif ha accusato i Paesi della regione e i "loro padroni americani". Zarif ha scritto su Twitter che i terroristi sono stati reclutati, addestrati, armati e pagati da potenze straniere, e ha aggiunto che l'Iran risponderà a quanto accaduto.

La guida suprema dell'Iran, l'ayatollah Khamenei, ha affermato che l'attacco segna la continuazione dei ripetuti complotti orditi da Paesi che sono mercenari degli Stati Uniti nella regione e che hanno lo scopo di seminare insicurezza e disordine.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Terrore in Iran

Iran: sangue alla parata militare

Dall'Iraq missili contro base statunitense in Siria, Khamenei parla dell'attacco iraniano a Israele