This content is not available in your region

Stato dell'Unione: Juncker tra applausi e critiche degli eurodeputati

Access to the comments Commenti
Di Maria Irene Giuntella
euronews_icons_loading
Stato dell'Unione: Juncker tra applausi e critiche degli eurodeputati

Il discorso di Juncker sullo Stato dell'Unione al Parlamento Europeo ha suscitato applausi ma anche critiche tra gli eurodeputati. Sull'immigrazione, il presidente dei Socialisti, Udo Bulman , si aspettava un'azione più concreta: "È uno scandalo ciò a cui abbiamo assistito ancora la scorsa estate nel Mediterraneo, è vergognoso vedere persone annegare, anche se la missione ufficiale dell'UE non ha più nessun porto sicuro a causa del governo italiano ... E questa è la missione del presidente della Commissione ".

La battaglia sul nazionalismo e il populismo si è surriscaldata. Rispondendo a un eurodeputato polacco di destra, il liberale belga Guy Verhofstadt ha detto:

"Lei dice di appartenere ad un altro mondo rispetto a Juncker, molto bene, ma non dica cose che sono completamente assurde in un continente che ha visto 20 milioni di morti e vittime a causa del nazionalismo e del populismo che lei ha difeso oggi."

Mentre sulla Brexit il conservatore tedesco e potenziale successore di Juncker, Manfred Weber, ha avvertito la Gran Bretagna:

"Londra non riesce a darci una risposta chiara, dunque l'UE è unita e Londra è nei guai".