ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Germania teme una nuova Chemnitz

Lettura in corso:

La Germania teme una nuova Chemnitz

L'estrema destra in piazza dopo la morte del giovane, aggredito a Köthen
@ Copyright :
Foto: REUTERS/Hannibal Hanschke
Dimensioni di testo Aa Aa

Appello alla calma di Berlino, autorità ecclesiastiche e politici locali

La morte di un giovane, sabato vittima di un accoltellamento, fa temere alla Germania una nuova Chemnitz. Berlino, autorità ecclesiastiche e politici locali invitano alla calma, dopo il fermo di due cittadini afghani sospettati dell'aggressione. Gruppi di estrema destra hanno convocato una marcia di commemorazione e a sinistra ci si organizza per impedirla.

"Molti hanno ottimi rapporti con gli stranieri - dice una giovane di Köthen, la cittadina della Sassonia-Anhalt teatro dei fatti -. Io stessa ho molti amici che la vedono così. non si deve generalizzare. Il problema è però ora questo caso in particolare".

Foto: REUTERS/Hannibal Hanschke
La sinistra antagonista in piazza a Chemnitz, contro la mobilitazione dell'estrema destraFoto: REUTERS/Hannibal Hanschke

La polizia manda i rinforzi, il sindaco invita a evitare la piazza: "Probabile presenza di gruppi violenti"

Se al momento ci si limita a deporre fiori, la polizia sta già inviando massicci rinforzi. Su Facebook il sindaco della città ha invitato a disertare la marcia convocata dall'estrema destra, mettendo in guardia dalla probabile presenza di gruppuscoli violenti.

Liebe Köthenerinnen und Köthener, auch ich habe mit tiefer Bestürzung von dem Tod des 22-jährigen am Karlsplatz...

Publiée par Bernd Hauschild sur Dimanche 9 septembre 2018
Il post con cui il sindaco di Köthen, Bernd Hauschild, invita alle commemorazioni ufficiali e mette in guardia dalla probabile presenza di gruppi violenti a quelle annunciate dall'estrema destra

La Procura: "La morte del giovane non direttamente riconducibile all'aggressione"

"Proviamo ad allentare le tensioni, perché il rischio di un'escalation è sempre dietro l'angolo - dice da Köthen l'educatore giovanile, Martin Olejnicki -. Nessuno vuole che qui si ripetano le violenze di Chemnitz". La Procura puntualizza che, a differenza dell'omicidio appurato a Chemitz, a provocare la morte del giovane a Köthen è stato un arresto cardiaco non direttamente riconducibile all'aggressione.

Foto: REUTERS/Hannibal Hanschke
I primi omaggi dei cittadini sul luogo dell'aggressione al giovane poi decedutoFoto: REUTERS/Hannibal Hanschke