ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

London Design Biennale: come il design influenza le emozioni

Lettura in corso:

London Design Biennale: come il design influenza le emozioni

London Design Biennale: come il design influenza le emozioni
Dimensioni di testo Aa Aa

Inaugurata presso la Somerset House, sulla riva nord del Tamigi, la Biennale del Design di Londra 2018.

Il tema di questa sessione è "Emotional States", nell'arco della quale artisti provenienti da 40 Paesi hanno allestito mostre e installazioni di design interattivo, che rivelano come il design influenzi le nostre emozioni.

Il tutto in ossequio all'opera di Charles Darwin "L'espressione dei sentimenti nell'uomo e negli animali", in cui sono condotte discussioni su come la vita sia influenzata dall'arte e dal design.

Ben Evans, Direttore Esecutivo Biennale:

"Beh, il design non è una soluzione per tutto, ma può cambiare le nostre vite: ci conviviamo ogni giorno, dal cucchiaio che scegliamo al mattino, alla città in cui viviamo, piccoli cambiamenti che possono avere una grande differenza nella vita".

Ce n'è davvero per tutti i gusti: questa installazione, chiamata "Disobbedienza", è realizzata da una progettista ellenica che induce i visitatori a disobbedire all'idea che l'architettura e il design debbano essere statici.

Ed ancora: uno studio, ideato tra New York ed Hong Kong, invita a grattare ed annusare per scoprire i diversi profumi della storia dell'autonomo territorio cinese, che peraltro in lingua madre significa "porto profumato".

L'artista australiano Flynn Talbot, poi, ha creato una scintillante bandiera arcobaleno in fibra ottica, per celebrare le leggi sull'unione dello stesso sesso in Australia.

La Biennale del Design di Londra sarà visitabile sino al 23 settembre prossimo.

Altro da Cult