EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Pechino: esplosione davanti ambasciata USA

Pechino: esplosione davanti ambasciata USA
Diritti d'autore 
Di Euronews Agenzie:  ansa
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Secondo quanto riportano alcuni media cinesi, un uomo avrebbe cercato di lanciare una bomba.

PUBBLICITÀ

Un'esplosione ha scosso l'ambasciata americana a Pechino, in Cina.

Lo scoppio sarebbe avvenuto davanti all'edificio. Come riferito da alcuni testimoni, un uomo, un 26enne proveniente dalla regione autonoma della Mongolia Interna, ha dato fuoco a quello che potrebbe essere un dispositivo per "fuochi d'artificio", ma l'ordigno gli sarebbe esploso tra le mani.

L'attentatore è rimasto ferito alla mano ed è ora ricoverato in ospedale. Secondo quanto dichiarato dalla polizia locale non ci sarebbero altri feriti ma solo auto danneggiate.

Secondo media locali inoltre la polizia avrebbe fermato una donna cosparsa di benzina poco distante dalla sede diplomatica. Tutta la zona è chiusa al traffico e blindata.

L'attentatore è rimasto ferito alla mano ed è ora ricoverato in ospedale. Secondo quanto dichiarato dalla polizia locale non ci sarebbero altri feriti.

L'esplosione, secondo quanto riporta il New York Times, sarebbe avvenuta all'una del pomeriggio, ora locale, nella zona dove i cittadini cinesi aspettano in fila di poter presentare la richiesta di visto d'ingresso negli Stati Uniti.

Secondo Global Times una donna ha cercato di darsi fuoco davanti all'ambasciata ed è stata portata via dalla polizia. Non è chiaro ancora se i due episodi siano collegati.

Condividi questo articoloCommenti