ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A qualsiasi tweet della Juve, i tifosi rispondono: CR7, annunciatelo, ora!

Lettura in corso:

A qualsiasi tweet della Juve, i tifosi rispondono: CR7, annunciatelo, ora!

A qualsiasi tweet della Juve, i tifosi rispondono: CR7, annunciatelo, ora!
@ Copyright :
Ronaldo ringrazia i tifosi della Juve che lo hanno applaudito dopo la rovesciata in Champions League lo scorso 3 aprile. Reuters/Massimo Pinca
Dimensioni di testo Aa Aa

Di questi tempi, qualsiasi cosa pubblichi la Juventus sui social network, dagli auguri ad un vecchio calciatore fino alla nascita del figlio di Szczesny, viene subissata da messaggi il cui tono è generalmente e sobriamente questo:

MA RONALDO?

SMENTITE O IMPAZZISCO

FORZA, ANNUNCIATELO

#CR7

RONALDO

ALLORAAAAA?

E così Giuseppe Furino, infaticabile ed amatissimo centrocampista bianconero negli anni '70, diventa solo un pretesto per suggerire una cosina alla dirigenza:

Il momento storico del giovedì, in cui si parla dei successi della Vecchia Signora del passato, si trasforma in un gancio a cui appendere una valanga di meme simili a questo:

Non va meglio neanche con la foto del gol di Del Piero contro la Germania al Mondiale 2006 - un istante che, una volta, avrebbe messo tutti d'accordo nella sua sacralità.

E che dire dei 10 milioni di follower su Instagram?

Ah, Mattia Caldara ha effettuato le visite al JMedical.

Nasce la figlia del portiere?

Stessa storia su Facebook. O forse peggio.

Alle foto di Cuadrado, Dybala&co. impegnati in Russia si risponde così:

Ogni post è un proliferare di fotomontaggi selvaggi - alcuni di fattura decisamente professionale.

Da ogni parte del mondo.

Su Instagram il commento più sobrio è

Ragazzi, mi sento poco bene...arriva?!?!???⚪️⚫️⚪️⚫️ @cristiano

Sponda Real Madrid, ansia che si taglia con un coltello

Le cose non vanno meglio sui social dei blancos, subissati da messaggi più o meno intimidatori che ingiungono al club campione d'Europa di fare chiarezza sul futuro della sua stella più brillante.

A Torino, dicono fonti interpellate, non si parla di altro. In città, per le strade, al mercato, nei negozi. "Ti svegli e senti dire solo RONALDO. Da tre giorni. OVUNQUE. Sembra di essere in un paese da 1 milione di abitanti".

Su Whatsapp, tra amici, è tutto un inviarsi articoli della Gazzetta dello Sport, le ultime di Gianluca Di Marzio, indiscrezioni su fantomatici avvistamenti in città, visite mediche o sulla villa che il 5 volte pallone d'oro avrebbe acquistato, potrebbe aver acquistato, starebbe trattando, forse ha adocchiato, o forse niente di tutto questo.

Si discetta anche delle vacanze della madre. Va in Brasile? Perché? Cosa avrà voluto dire?

I tifosi delle altre squadre di Serie A per lo più ironizzano, stanno alla finestra, non si sbilanciano, attendono, segretamente toccano ferro, "gufano" (si può ancora dire?) preparano screenshot in caso l'affare non si concretizzasse oppure si improvvisano esperti di bilanci calcistici.

Ma cosa c'è di concreto? Marotta, l'amministratore delegato della Juve co-responsabile del mercato, ai microfoni di Sky Sport ha rilasciato un sorridente, sereno e sibillino: "Se i tifosi della Juve possono sognare Cristiano Ronaldo? Non parlo…".

Come a dire: non è l'attesa del piacere essa stessa il piacere?