Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Messico, si fanno passare per donne transgender pur di farsi eleggere

Messico, si fanno passare per donne transgender pur di farsi eleggere
Diritti d'autore
La conferenza stampa di denuncia della frode elettorale
Dimensioni di testo Aa Aa

La comunità LGBT di Oaxaca, 3,8 milioni di abitanti nel sud-est del Messico, ha espresso indignazione dopo aver scoperto che 17 uomini si sono dichiarati transgender pur di candidarsi e concorrere alle elezioni statali, in programma il prossimo 1 luglio.

"In nessuno dei casi esaminati c'è stato un riconoscimento pubblico. Non hanno nemmeno detto: siamo gay", ha riferito Amaranta Gomez, membro della comunità "muxe" locale, durante una conferenza stampa tesa a denunciare la frode elettorale.

I 17 uomini si sono fatti passare come transgender per beneficiare della quota di genere prevista dalla legge all'articolo 16. A seguito dello scandalo, le loro nomine sono state annullate in via cautelare.

"[Così facendo] calpestano la bandiera LGBT. Attaccano sia la comunità Muxe sia le donne perché quello spazio appartiene a noi, non agli uomini", dice un'altra rappresentante.

I "Muxe", autentico terzo genere a Oaxaca

A Oaxaca, i cosiddetti "muxe" costituiscono un autentico terzo genere. Si tratta di un gruppo molto numeroso, composto da uomini con caratteristiche femminili, travestiti, transgender e transessuali.

Risalgono alla tradizione precolombiana, scrive Il Foglio. "Non solo la cultura zapoteca li accetta, ma nelle famiglie era considerata una fortuna averne uno, per la cura e attenzione con cui i muxe si occupano delle mamme anziane. Secondo le ricerche degli antropologi negli anni 70, almeno il 6 per cento dei maschi locali erano muxe, e la saldatura tra questa tradizione ancestrale e le più moderne mode del politically correct hanno resto facile l’approvazione di quella normativa che nell’Oaxaca ha portato a una legge sulle quote rosa all’apparenza tanto liberale".

Il fatto che ci fossero 19 candidati transgender per le elezioni di quest'anno è stato considerato un successo dai rappresentanti della comunità. Offuscato però dal fatto che in 17 casi degli uomini, per lo più padri di famiglia con mogli e figli, abbiano cercato di falsificare la propria identità sessuale.