ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Caso Skripal: l'ex spia russa migliora, non più in condizioni critiche

euronews_icons_loading
Caso Skripal: l'ex spia russa migliora, non più in condizioni critiche
Diritti d'autore  Poliziotto con maschera anti-gas al pub The Mill di Salisbury - REUTERS/Hannah McKay
Dimensioni di testo Aa Aa

L'ex spia russa Sergei Skripal risponde bene ai trattamenti, sta migliorando rapidamente e non è più in condizioni critiche, secondo i medici del Salisbury District Hospital. E' quanto riferiscono diversi media internazionali tra cui Sky News.

La dottoressa Christine Blanshard, direttore medico dell'ospedale distrettuale di Salisbury, ha anche aggiornato i media sulla situazione della figlia di Skripal, Yulia. "Come dice lei stessa - ha detto, secondo quanto riporta la Bbc - la sua forza cresce ogni giorno e può guardare al giorno in cui starà abbastanza bene per lasciare l'ospedale".

Skripal, 66 anni, la figlia, 33 anni, sono in ospedale da più di un mese, dopo essere stati trovati incoscienti il 4 marzo su una panchina a Salisbury, avvelenati con un agente nervino.

La nostra rivista speciale sul caso Skripal su Fliboard.

Yulia, la figlia di Skripal, ha parlato ieri per la prima volta alla famiglia: la cugina Victoria ha rassicurato sulle sue attuali condizioni di salute.

Di oggi è la notizia che gli animali domestici dell'ex spia sono morti dopo essere rimasti abbandonati nel suo appartamento, sigillato dalle forze dell'ordine.