EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Kosovo, lancio di lacrimogeni in parlamento

Kosovo, lancio di lacrimogeni in parlamento
Diritti d'autore 
Di Antonio Michele Storto
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

A scatenare i disordni, un gruppo di deputati che voleva impedire la ratifica di un accordo territoriale con il Montenegro

PUBBLICITÀ

Scene da guerriglia urbana si sono verificate nel parlamento del Kosovo, a Pristina. I disordini sono partiti quando alcuni rappresentati della Sinistra nazionalista hanno preso a lanciare cilindri di gas lacrimogeno durante una seduta parlamentare, costringendo i colleghi a lasciare l'aula. Il lancio è poi ripartito quando i parlamentari hanno cercato di rientrare, dopo che l'ambiente era stato ventilato.

In questo modo i nazionalisti, attualmente all'opposizione, sono riusciti a impedire la ratifica di un accordo siglato nel 2015 sui confini con il Montenegro. In base a un'intesa con l'Unione euopea, il trattato permetterebbe ai kosovari di viaggiare senza bisogno di visto nei paesi dell'area Schengen, ma allo stesso tempo sottrarrebbe al Kosovo quasi 80 km quadrati di territorio, una circostanza mai digerita dalla sinistra nazionalista.   

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Kosovo: il nodo del riconoscimento serbo

Kosovo e Serbia d'accordo: "Abbiamo bisogno della Nato". Aumenterà la presenza della Kfor

Violenze nel Nord del Kosovo, Vučić: "Peacekeeping Nato al posto della polizia kosovara"