EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

L'inchiesta sul giornalista slovacco ucciso porta in Calabria

L'inchiesta sul giornalista slovacco ucciso porta in Calabria
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Che la Slovacchia sia diventata teatro di assassini di ndragheta è una prima assoluta. .

PUBBLICITÀ

 Siamo andati a Bova Marina paese di cui è originario Antonino Vadalà arrestato in Slovacchia per via dell'omicidio del giornalista Jan Kuciak.

Vadalà viveva in Slovacchia dal 2003 dove è diventato un influente imprenditore. Nel suo curriculum nostrano risultava già fiancheggiatore di malavitosi. Abbiamo cercato di raccogliere il parere degli abitanti di Bova.

Nel suo rapporto postumo Kuciak aveva scritto: "Gli italiani con legami con la mafia hanno trovato una seconda casa in Slovacchia, hanno iniziato a fare affari, ricevere sussidi, attingere fondi europei, ma soprattutto a costruire relazioni con persone influenti in politica".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Calabria, famiglia di Rino Gattuso vittima di estorsione: due fermati

Calabria, invasione di cinghiali a Catanzaro e in altre zone della regione

Slovacchia, Robert Fico appare in video online, la prima volta dopo l'attentato