EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Vertice May-Macron per il nuovo trattato su Calais

Vertice May-Macron per il nuovo trattato su Calais
Diritti d'autore 
Di Cristiano Tassinari
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Primo viaggio oltre Manica del presidente francese Emmanuel Macron, sempre più al centro dell'Europa. Con Theresa May firmerà un accordo sui migranti e venerdi a Parigi, con Angela Merkel, sottoscriverà la seconda edizione del Trattato dell'Eliseo, tra Francia e Germania.

PUBBLICITÀ

Primo viaggio oltre Manica per il presidente francese Emmanuel Macron, che questo giovedi incontrerà la premier britannica Theresa May, nel 35esimo summit anglo-francese, che si terrà presso l'accademia militare di Sandhurst. Al centro del vertice, un nuovo trattato sui migranti e in particolare su Calais, "porta d'ingresso" dell'immigrazione che dalla Francia punta al Regno Unito, quella che per Macron "non dev'essere mai più una giungla".
Il nuovo trattato che verrà firmato completerà gli accordi di Le Toquet, risalenti al 2003, e ormai considerati obsoleti dallo stesso presidente francese, che piu' volte ne aveva parlato durante la sua campagna elettorale: in particolare, è Macron a chiedere a Londra di accelerre le procedure per i minori non accompagnati bloccati sul versante francese e che possono beneficiare di asilo nel Regno Unito, cosi come per gli aventi diritto al ricongiumento familiare.

Al Regno Unito, la Francia chiederà un nuovo "sforzo finanziario" per la gestione delle frontiere. Secondo il quotidiano Times, negli ultimi tre anni Londra ha speso 140 milioni di euro per mettere in sicurezza i propri confini.

Con il nuovo trattato, verranno confermati i controlli congiunti da parte della Polizia di Frontiera francese e inglese.

Anche se la Brexit non è in agenda in questo vertice, l'argomento aleggerà sicuramente nell'incontro tra Macron e May. Nonostante l'imminente uscita del Regno Unito dall'Europa, Parigi ci tiene a conservare ottime relazioni, anche commerciali, con Londra.

Il presidente Macron è sempre più al centro dell'Europa: venerdi ospiterà a Parigi una Angela Merkel in difficoltà, per la firma della seconda edizione del Trattato dell'Eliseo, tra Francia e Germania, 55 anni dopo quello originale firmato dal generale De Gaulle e dal cancelliere Adenauer.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Migranti: Macron "mai più una giungla a Calais"

Calais un anno dopo: la giungla che c'è e non c'è

Le "nuove giungle" di Calais