EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Berlino e Ankara, ancora polemiche

Berlino e Ankara, ancora polemiche
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied
PUBBLICITÀ

Le autorità tedesche non permetteranno ai militanti del Pkk turco di svolgere iniziative di propaganda in Germania.
Lo ha detto il ministro degli Esteri di Berlino, forse provando a calmare la tensione con Ankara dopo l’annuncio del divieto che verrà opposto al presidente Erdogan a fare un comizio alla comunità turca in occasione del prossimo G20.

“La Turchia ha ragione quando ci avverte che non si dovrebbe permettere al Pkk di svolgere la propria propaganda in pubblico. Il Pkk è stato messo al bando in questo paese già all’inizio degli anni 90, e con ragione, non solo per quello che hanno fatto in Turchia ma anche per il racket, il narcotraffico e il commercio di armi in questo paese”.

La polemica tra Turchia e Germania si è aperta in occasione del referendum istituzionale turco, quando Berlino impedî a membri del governo di Ankara di fare campagna in Germania.
In quella occasione in presidente Erdogan bollò la decisione parlando di “residui nazisti”.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Berlino, il presidente turco Erdogan a Israele: "uccidere bambini è contrario alla Torah"

Scholz accoglie un ospite "difficile", Erdoğan in Turchia

Arrestato in Italia il boss della mafia turca Baris Boyun accusato di terrorismo