Crisi del Golfo, Mattis: "Situazione complessa"

Crisi del Golfo, Mattis: "Situazione complessa"
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied
PUBBLICITÀ

La crisi del Golfo desta preoccupazione a livello internazionale. “È una situazione complessa, serve trovare un terreno comune”: dice il segretario alla Difesa americano Jim Mattis in un’audizione alla Camera. Una settimana fa l’Arabia Saudita e le altre monarchie del Golfo hanno rotto i rapporti diplomatici col Qatar accusandolo di sostenere il terrorismo.

“Credo che il principe del Qatar Nasser Al Thani abbia ereditato una situazione molto difficile e stia facendo tutto il possibile per cambiare la società nel modo giusto, ma siamo tutti d’accordo che finanziare qualunque forma di terrorismo è contrario ai nostri interessi”, dice Mattis.

“Affermazioni e accuse che non hanno basi concrete”: continua a difendersi il Qatar dopo la rottura dei rapporti diplomatici da parte di Arabia Saudita, Egitto, Bahrain e Emirati Arabi Uniti. L’instabilità della regione preoccupa per le ripercussioni sia a livello geopolitico che finanziario. Il Kuwait e la Turchia stanno portando avanti dei negoziati per tentare di alleviare la tensione. Anche il Marocco si è proposto come mediatore per risolvere la nuova crisi del Golfo. Il re del Paese ha invitato tutte le parti alla saggezza.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Preservare l’identità del Qatar attraverso il suo patrimonio architettonico

Moschee e case storiche come meraviglie architettoniche del Qatar

Vivere la stagione invernale in Qatar, dalle tradizioni marine alle mongolfiere