Strage di migranti nel mare Egeo. Gommone affonda davanti a Lesbo, recuperati 16 corpi

Strage di migranti nel mare Egeo. Gommone affonda davanti a Lesbo, recuperati 16 corpi
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nuova strage di migranti nel mare Egeo.

PUBBLICITÀ

Nuova strage di migranti nel mare Egeo. Un gommone carico di uomini, donne e bambini è affondato al largo delle coste dell’isola di Lesbo. Secondo le autorità greche nel naufragio sono morte sedici persone, tra cui due minori, e altre sono considerate disperse.

I corpi di nove vittime, delle quali non è stata resa nota la nazionalità, sono stati recuperati nelle acque greche, mentre per altri sette il recupero è avvenuto in acque turche.

Solo due i superstiti, una delle quali è una donna incinta, che hanno raccontato di essere partiti in 25 dalle coste turche in direzione di Lesbo.

Dal controverso accordo siglato nel marzo 2016 tra Ankara e i Paesi Ue, gli arrivi in Grecia dalle coste turche si sono ridotti a una media quotidiana di poche decine, facendo calare significativamente anche il numero dei morti in mare.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Grecia accoglie i turisti turchi: potranno visitare dieci isole greche con un visto rapido

Difesa: al via l'esercitazione Nato Dynamic Manta, sette sommergibili nel Mediterraneo

Roma: temperature alte, prima domenica al mare a febbraio