EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Romania: Consulta non decide, il governo ripresenta il disegno che depenalizza alcuni reati

Romania: Consulta non decide, il governo ripresenta il disegno che depenalizza alcuni reati
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La palla torna al Parlamento, in Romania.

PUBBLICITÀ

La palla torna al Parlamento, in Romania. Ed è proprio per questo che la piazza non si smobilita.
In mattinata la Corte Costituzionale ha deciso di non poter decidere, e ha quindi respinto il ricorso dell’Ombudsman contro il decreto d’emergenza che avrebbe depenalizzato alcuni reati di corruzione. Decreto nel frattempo ritirato, ma trasformato in disegno di legge da sottoporre al dibattito Parlamentare.

Il governo di Sorin Grindeanu, entrato in carica poche settimane fa, ha una solida maggioranza, ma il presidente, Klaus Iohannis, appoggia la protesta della piazza.

In serata, il governo sopravviveva in Parlamento a una mozione di sfiducia.

L’esecutivo resta quindi in piedi, la maggioranza c‘è e la protesta prosegue a oltranza. Il primo sacrificato del governo è il Ministro della Giustizia, Florin Iordache, che si è appena dimesso.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Romania: si salva il governo, fallisce voto di sfiducia

Rumeni ancora in piazza per chiedere le dimissioni del governo

Pakistan: tre morti e venti feriti in un attacco durante una marcia per la pace