Italia, parzialmente incostituzionale la legge elettorale

Italia, parzialmente incostituzionale la legge elettorale
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La Corte costituzionale italiana ha parzialmente annullato la legge elettorale approvata dal governo Renzi.

PUBBLICITÀ

La Corte costituzionale italiana ha parzialmente annullato la legge elettorale approvata dal governo Renzi. Nello specifico cade il turno di ballottaggio, che nel testo era previsto tra le due liste meglio piazzate, e viene cancellata anche la possibilità per i capilista eletti in più circoscrizioni di scegliere quale collegio rappresentare.

Confermato il premio di maggioranza per la lista che dovesse superare il 40 per cento. Tuttavia essendo questa una soglia difficile da raggiungere, il risultato normativo si avvicina di fatto a una legge proporzionale.

In un comunicato la Corte chiarisce che la legge così emendata è immediatamente applicabile in caso di elezioni anticipate.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Elezioni in Basilicata: seggi aperti dalle 7 alle 15, domenica affluenza al 37,74% per cento

Ungheria, la candidata della sinistra chiede elezioni anticipate: La gente non vuole più Orbán

Moldova, timori per le influenze della Russia su presidenziali e referendum Ue