EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Usa: controversa proposta dei repubblicani sull'etica, Trump li rimprovera

Usa: controversa proposta dei repubblicani sull'etica, Trump li rimprovera
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L’insediamento del nuovo Congresso statunitense, martedì, è stato offuscato da una polemica che ha riguardato i repubblicani.

PUBBLICITÀ

L’insediamento del nuovo Congresso statunitense, martedì, è stato offuscato da una polemica che ha riguardato i repubblicani.

Il giorno prima, festivo, il gruppo di deputati del Grand Old Party alla Camera aveva votato, a porte chiuse, a favore della restrizione dei poteri dell’ufficio etico, un organismo indipendente che indaga su eventuali casi di corruzione e altre violazioni commesse dai parlamentari.

Una mossa che ha suscitato scandalo spingendo i repubblicani a fare marcia indietro. A far pressione il presidente-eletto Donald Trump via Twitter.

“Con tutto quello che occorre fare, devono davvero dare priorità all’indebolimento dell’organismo indipendente sull’etica? Concentratevi sulla riforma fiscale, sulla Sanità, e su altre cose molto più importanti”.

With all that Congress has to work on, do they really have to make the weakening of the Independent Ethics Watchdog, as unfair as it

— Donald J. Trump (@realDonaldTrump) 3 janvier 2017

……..may be, their number one act and priority. Focus on tax reform, healthcare and so many other things of far greater importance! #DTS

— Donald J. Trump (@realDonaldTrump) 3 janvier 2017

Trump ha anche ribadito i propri dubbi sulle accuse di ingerenza nelle elezioni rivolte dai servizi segreti statunitensi alla Russia. Il briefing dell’intelligence con il presidente eletto è stato rimandato a venerdì.

“Forse è necessario più tempo per montare un caso, che strano”, ha commentato Trump.

The “Intelligence” briefing on so-called “Russian hacking” was delayed until Friday, perhaps more time needed to build a case. Very strange!

— Donald J. Trump (@realDonaldTrump) 4 janvier 2017

Il miliardario, che finora ha concesso poche interviste, ha annunciato la sua prima conferenza stampa da presidente-eletto per l’11 gennaio. In particolare Trump dovrebbe precisare come eviterà conflitti di interesse essendo proprietario di un impero immobiliare.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, nessun riferimento di Harris alla candidatura presidenziale, ma un elogio all'eredità "ineguagliabile" lasciata da Biden

Stati Uniti: i leader europei salutano Biden dopo il ritiro dalla corsa alla presidenza

Trump tesse le lodi di Putin, Xi e Orbán, sull'attentato: "Ho preso un proiettile per la democrazia"