ULTIM'ORA

Troppe cause contro i soldati inglesi. La Gran Bretagna vuole una deroga dallo Human right act

Troppe cause contro i soldati inglesi. La Gran Bretagna vuole una deroga dallo Human right act
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Mano libera per i propri soldati. In Gran Bretagna, soprattutto tra i conservatori, si discute su una deroga dall’applicazione dello Human right act, la legge che impone rispetto stringente dei diritti sanciti dalla Convenzione di Ginevra. Nel dettaglio, la premier Theresa May vorrebbe chiedere una deroga per i conflitti futuri: la possibilità di scegliere per un opting out al fine di preservare i soldati inglesi da azioni legali.

Sono troppi i contenziosi che derivano dall'estensione della convenzione sui diritti umani al campo di battaglia.

Michael Fallon Ministro della difesa britannico

Il ministro della difesa britannico, Michael Fallon, intervenendo a una convention del suo partito, il partito conservatore, ha detto che sono troppi i contenziosi che derivano dall’estensione della convenzione sui diritti umani al campo di battaglia. “Questo danneggia le nostre truppe – ha aggiunto – mina le operazioni militari e costa al contribuente milioni che potrebbero essere spesi meglio”.

Theresa May da parte sua, durante un’intervista radiofonica, ha anche puntato il dito contro “l’industria degli avvocati per i diritti umani che vessa le truppe”.

La Gran Bretagna non sarebbe la prima nazione ad avvalersi dell’opting out, lo ha già fatto la Francia dopo gli attentati di Parigi. E l’Ucraina nel giugno del 2015 durante gli scontri al confine con la Russia.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.