Pugilato: positivo alla cocaina il campione Tyson Fury

Pugilato: positivo alla cocaina il campione Tyson Fury
Di Cinzia Rizzi
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Tyson Fury è nei guai.

PUBBLICITÀ

Tyson Fury è nei guai. Secondo i media statunitensi, il campione del mondo dei pesi massimi è stato controllato positivo alla cocaina, lo scorso 22 settembre. Il 28enne britannico, così come i membri del suo entourage, non ha per ora commentato la notizia, ma qualora venisse confermata la sua positività, perderebbe le cinture WBA, WBO, IBO e IBF. Già ad agosto il pugile era stato risultato positivo, in quell’occasione al nandrolone.

Potrebbe quindi esserci questo dietro la rinuncia del pugile alla rivincita, fissata per il 29 ottobre, con l’ucraino Wladimir Klitschko. Incontro che era stato inizialmente programmato per lo scorso 9 luglio, ma rimandato a causa di un infortunio di Fury alla caviglia.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gli atleti ucraini: "Vinciamo per il nostro Paese"

Pattinaggio: dopo il caso Valieva, gare senior a partire dai 17 anni

Doping o non doping? In attesa del pronunciamento, Valieva gareggia alle Olimpiadi