EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Donald Trump Jr paragona i rifugiati siriani a confetti avvellenati

Donald Trump Jr paragona i rifugiati siriani a confetti avvellenati
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Il figlio del candidato repubblicano alla Casa Bianca al centro di una tempesta su twitter

PUBBLICITÀ

Il figlio di Donald Trump paragona i rifugiati siriani a delle caramelle avvelenate. In un tweet ha pubblicato la foto di una coppetta di caramelle con la scritta: “Se avessi una ciotola di skittles (una marca di caramelle, ndr) e ti dicessi che mangiarne tre ti ucciderebbe, ne prenderesti una manciata? Questo è il nostro problema con i rifugiati siriani”.

This image says it all. Let's end the politically correct agenda that doesn't put America first. #trump2016pic.twitter.com/9fHwog7ssN

— Donald Trump Jr. (@DonaldJTrumpJr) September 19, 2016

Donald Junior aggiunge: “Questa immagine dice tutto. Lasciamo perdere l’agenda del politicamente corretto che non mette l’America al primo posto”. Il tweet ha scatenato una
valanga di commenti indignati.

La paternità del post, in realtà, è di Joe Walsh, ex parlamentare repubblicano dell’Illinois, che si è rallegrato su Twitter della concordanza di vedute con Trump jr.

Hey DonaldJTrumpJr</a>, that&#39;s the point I made last month.<br><br>Glad you agree. <a href="https://t.co/Nssw6KC1HY">pic.twitter.com/Nssw6KC1HY</a></p>&mdash; Joe Walsh (WalshFreedom) September 20, 2016

Ma, oltre alla sua reazione, ne sono arrivate di infuriate. “È disgustoso” ha twittato Nick Merrill, il portavoce della campagna della rivale democratica Hillary Clinton.

This is disgusting. https://t.co/Qygl03Cnc1

— Nick Merrill (@NickMerrill) September 20, 2016

Jon Favreau, uno degli ex speachwriter del presidente Barack Obama, dal canto suo, ha twittato la famosa foto del bambino impolverato e scioccato dopo un bombardamento ad Aleppo, simbolo ormai della crisi umanitaria in Siria, e ha commentato: “Hey, DonaldTrumpJr, questo è uno dei milioni di bambini che tu oggi hai paragonato a uno skittle avvelenato”.

Hey DonaldJTrumpJr</a>, this is one of the millions of children you compared to a poisoned Skittle today: <a href="https://t.co/SDSGw0eUIP">https://t.co/SDSGw0eUIP</a> <a href="https://t.co/HuhY9RGvWW">pic.twitter.com/HuhY9RGvWW</a></p>&mdash; Jon Favreau (jonfavs) September 20, 2016

Sulla stessa linea anche Jason Sparks, altro uomo che prese parte alla campagna di Obama: “Decine di migliaia di bambini siriani sono stati uccisi nella guerra. Non sono Skittles. Sono bambini. Come i tuoi”.

10s of thousands of Syrian children have been killed in the war. They aren't Skittles. They're children. Like yours. https://t.co/y51TW9Jeq1

— Jason Sparks (@sparksjls) September 20, 2016

These aren't Skittles, DonaldJTrumpJr</a>. <a href="https://t.co/h8DXvdFtVM">pic.twitter.com/h8DXvdFtVM</a></p>&mdash; Jason Sparks (sparksjls) September 20, 2016

XENOFOBIA IN PRESTITO

Una frase simile è stata rintracciata in rete, è datata 21 novembre 2015

Zerohedge did this meme with M&Ms 10 months ago, DonaldJTrumpJr</a>. Your xenophobia isn&#39;t even original. Sad! <a href="https://t.co/IJOztPAQTv">pic.twitter.com/IJOztPAQTv</a></p>&mdash; Jason Sparks (sparksjls) September 20, 2016

MARS: “ANALOGIA INAPPROPRIATA”

Una reazione, sempre via Twitter, è arrivata anche dalla Mars, che produce i cioccolatini: “Gli skittles sono caramelle; i rifugiati sono persone. È un’analogia inappropriata. Noi rispettosamente ci asterremo da ulteriori commenti che potrebbero essere mal interpretati come marketing”.

Statement from Mars, Inc. on Donald Trump Jr tweeting a meme comparing Syrian refugees to Skittles: “It’s an inappropriate analogy.” pic.twitter.com/fC7k3rSCMs

— BuzzFeed News (@BuzzFeedNews) September 20, 2016

REAZIONI DALL’ITALIA

Tali padri…il figlio di Trump paragona i rifugiati a caramelle https://t.co/2DaC6KczPG

— Roberto De Giorgi (@rdegiorgi53) 20 settembre 2016

La famiglia #Trump ha fatto il liceo classico? Rifugiati paragonati al cavallo di troia https://t.co/0VsVMm2wbG

— caterina doglio (@CaterinaDoglio) 20 settembre 2016

I PRECEDENTI DI TRUMP JR.

Donald Trump Jr si fotografa dopo aver ucciso un ghepardo. Quel muro dovrebbe essere costruito intorno a loro, più che verso il Messico

— Manuela (@Maniska81) 1 settembre 2016

Trump Jr. propaganda teoria gombloddista: Hillary intervistata in TV indossava un auricolare per avere suggerimenti? https://t.co/jLgr7ptCwv

— ALESSANDRO TAPPARINI (@aletapparini) 8 settembre 2016

Sono dei criminali, lo temevo…………..qualcuno li metta nella fossa dei leoni così si divertono giusti… https://t.co/Rvdx3HkUXX

— Fausto Orazi (@FaustoOrazi) 19 agosto 2016

Donald Trump jr: ''Per mio padre niente è impossibile'' https://t.co/oCcl3UxeuJ

— la Repubblica (@repubblicait) 20 luglio 2016

Se tuonano contro i politicamente corretti fategli sentire Trump jr in una radio favorevole a Olocausto e schiavitu' https://t.co/ILq9uTX7DD

— maria laura rodotà (@marilur1) 3 marzo 2016

L’ANALISI

Populisti alla riscossa: ecco perché fa paura Donald Trump https://t.co/Frg3UQnVcZpic.twitter.com/ys1pfbZNAz

— l'Espresso (@espressonline) September 20, 2016

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stati Uniti: Donald Trump contestato alla convention del Partito Libertario

Biden ai corrispondenti: "Liberare i giornalisti imprigionati, Trump bambino di 6 anni"

Usa, l'ex vicepresidente Pence: "Io contro l'isolazionismo, dobbiamo sostenere gli alleati"