EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Kim Dotcom chiede: "In streaming il processo per la mia estradizione"

Kim Dotcom chiede: "In streaming il processo per la mia estradizione"
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Kim Dotcom, ex guru di internet, accusato dagli Usa di pirateria informatica e di violazione del copyright, ha chiesto al tribunale di Aucland, che deve decidere sulla sua estradizione, la trasmission

PUBBLICITÀ

Kim Dotcom, ex guru di internet, accusato dagli Usa di pirateria informatica e di violazione del copyright, ha chiesto al tribunale di Aucland, che deve decidere sulla sua estradizione, la trasmissione in diretta web del procedimento.

Il collegio della difesa ha motivato la richiesta con la necessità di rendere trasparenti tanto gli elementi di fatto dell’accusa, quanto il procedimento penale in se.

“La trasmissione in diretta web è stata usata con successo in Nuova Zelanda in casi di interesse pubblico. In questo caso la diffusione si rende necessaria per rendere tangibile il principio della giustizia aperta”.

Kim Dotcom, tedesco d’origine, è il padre di Megaupload, il servizio di sharing di file spesso protetti dal copyright.

Dopo la chiusura forzata del servizio, nel 2011, gli Usa hanno chiesto l’estradizione di Kim Dotcom, che rischia fino a 20 anni di carcere.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Capodanno: la Nuova Zelanda celebra l'arrivo del 2024, fuochi d'artificio a Auckland

Nuova Zelanda: il governo di Luxon lancia un assist all'industria del tabacco

Mondiali di calcio femminile, la Spagna batte la Svezia (2-1) e vola in finale