Accumoli, un testimone: "Soccorsi in ritardo a Illica, la gente era disperata"

Accumoli, un testimone: "Soccorsi in ritardo a Illica, la gente era disperata"
Di Sabrina Pisu
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La terra ha tremato per 142 infiniti secondi ad Accumoli, vicino Rieti, epicentro del sisma.

PUBBLICITÀ

La terra ha tremato per 142 infiniti secondi ad Accumoli, vicino Rieti, epicentro del sisma. Almeno sette le vittime in questo comune che conta 17 frazioni. Una delle piu colpite è Illica dove hanno perso la vita 3 persone. Qui i soccorsi sono arrivati troppo tardi, la disperazione degli abitanti nel racconto di un testimone.

“Mi trovavo in una frazione del comune di Accumoli chiamata Poggio d’Api, alle 3.36 il terremoto ha fatto saltare dal letto me e mia moglie. Ringraziando il Signore la nostra casa è antisismica e ha resistito alla scossa. Io sono partito da Poggio D’Api e sono passato per la frazione di Illica, perché la nostra strada passa per Illica e abbiamo visto il paese di Illica semidistrutto. Una cosa sconvolgente. Siamo passati alle 11.00 e non c’erano ancora né la Protezione civile né i vigili del fuoco. Non c’era niente. C’erano solo due ambulanze che cercavano di portare via qualcuno ma c’era talmente tanta gente sotto le macerie che non sapevano come tirarla fuori”, racconta Silvano Micozzi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Italia Paese più vecchio d'Europa: preoccupati gli economisti

Napoli: voragine stradale al Vomero, aperta un'inchiesta

Roma: temperature alte, prima domenica al mare a febbraio