ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Tesla-Solar City accordo fatto, acquisizione per 2,3 miliardi di euro

euronews_icons_loading
Tesla-Solar City accordo fatto, acquisizione per 2,3 miliardi di euro
Dimensioni di testo Aa Aa

Il costruttore di auto elettriche di lusso Tesla ha annunciato l’acquisizione del gruppo specializzato in energia solare, Solar City, per circa 2,3 miliardi di euro. Le due aziende prevedono un risparmio dei costi di oltre 130 milioni di euro il primo anno grazie alla fusione.

L’idea di Elon Musk è fornire un servizio integrato per alimentare auto elettriche, stazioni di ricarica, case e uffici.

La fusione fa storcere il naso a diversi investitori ed esperti che denunciano un conflitto di interessi: Musk è amministratore delegato di Tesla e presidente di Solar City (primo produttore di pannelli solari negli Usa), un progetto da lui suggerito nel 2006 ai fondatori Peter e Lyndon Rive, suoi cugini.

Solar City ha tempo fino al 14 settembre per ricevere altre proposte di acquisizione. L’unione con Tesla dovrebbe essere ufficiale nell’ultima parte dell’anno.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.