EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Turchia, dopo il golpe alba tumultuosa

Turchia, dopo il golpe alba tumultuosa
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Ad Ankara raccogliendo l'appello di Erdogan, i cittadini fedeli al Presidente sono scesi in piazza per fermare i carri armati, brandendo la bandiera nazionale.

PUBBLICITÀ

Il giorno dopo il fallito golpe è cominciato con scene di guerra civile per la strade di Ankara e Istanbul.

Ad Ankara raccogliendo l’appello di Erdogan, i cittadini fedeli al presidente sono scesi in strada per fermare i carri armati, brandendo la bandiera nazionale.

All’alba di sabato una bomba è stata sganciata sulla capitale vicino al palazzo presidenziale, altre due poco lontano, per colpire i carriarmati dei militari ribelli.

Dopo una mattinata ancora turbolenta e in seguito all’annuncio ufficiale del fallimento del “colpo di Stato”, il Parlamento si è riunito in sessione straordinaria.

Nessuno in Turchia sembra avesse previsto ciò che è successo venerdì sera, quando i militari hanno preso il controllo a Istanbul dei due principali ponti sul Bosforo e hanno sorvolato con i caccia a bassa quota la capitale.

Poco prima della mezzanotte in un comunicato diffuso dalle “Forze armate turche” i militari golpisti avevano annunciato la proclamazione della legge marziale con l’obiettivo di riportare la democrazia nel Paese.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Mitsotakis e Erdogan ad Ankara: continuano i colloqui per normalizzare i rapporti tra i Paesi

Turchia, incidente in funivia: un morto e sette feriti, passeggeri bloccati per circa un giorno

Turchia: incendio in un edificio nel centro di Istanbul, almeno 29 morti e otto feriti