Bangladesh: delegazione italiana a Dacca per rimpatriare le salme delle 9 vittime

Bangladesh: delegazione italiana a Dacca per rimpatriare le salme delle 9 vittime
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nella capitale del Bangladesh una delegazione italiana è in visita sul luogo della strage costata la vita a 20 persone, tra cui 9 italiani.

PUBBLICITÀ

Nella capitale del Bangladesh una delegazione italiana è in visita sul luogo della strage costata la vita a 20 persone, tra cui 9 italiani. Da Dacca le salme verranno riportate in Italia dove ad attenderle ci sarà il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. I corpi saranno, poi, trasferiti all’ospedale Gemelli di Roma per gli esami autoptici.

“Siamo qui per una triste circostanza e per riportare a casa i corpi dei nostri cittadini. La cooperazione tra Italia e Bangladesh continuerà e verrà rafforzata in questa drammatica vicenda”, ha detto il viceministro degli Esteri Mario Giro.

“Un’indagine è in corso, le persone che hanno effettuato l’attacco sono tutti giovani del Bangladesh, finora non è emerso un coinvolgimento estero ma gli inquirenti non escludono nessuna pista”, ha spiegato Shahriar Alam, ministro degli Esteri del Bangladesh.

Le salme delle sette vittime giapponesi sono già arrivate in patria.
In Bangladesh sono stati fermati, intanto, tre sospetti. La responsabilità non è dell’Isil secondo le autorità che puntano il dito contro un gruppo jihadista locale legato all’opposizione e ai servizi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ciclone Mocha, migliaia le persone sfollate. Un milione le persone in fuga

Prende fuoco il grande mercato di Bongo bazar a Dacca

Germania, un 17enne entra con un coltello in un liceo: quattro feriti, due gravi