EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Pakistan, il premier Sharif: "La lotta al terrorismo non si ferma"

Pakistan, il premier Sharif: "La lotta al terrorismo non si ferma"
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Così il premier Nawaz Sharif all'indomani dell'attentato al parco giochi rivendicato dai Talebani.

PUBBLICITÀ

“I morti di Lahore non fermeranno la determinazione del Pakistan a lottare contro il terrorismo”. Così il premier Nawaz Sharif all’indomani dell’attentato al parco giochi rivendicato dai Talebani.

L’obiettivo erano i cristiani e sono stati colpiti nel giorno di Pasqua causando 72 morti e 359 feriti.
Secondo Sharif nonostante quanto accaduto gli sforzi delle autorità hanno permesso di diminuire e prevenire maggiori spargimenti di sangue.

Secondo i difensori dei diritti dell’uomo le autorità tendono a minimizzare l’attacco e la propria incapacità a proteggere le minoranze. In Pakistan i cristiani sono regolarmente presi di mira, subiscono una discriminazione quotidiana anche nel mondo del lavoro. La serie di persecuzioni si accompagna sovente alle accuse di blasfemia, un reato che in Pakistan è passibile della pena di morte.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Attentato di Lahore: tutti i perché

Pakistan, attentato di Pasqua rivendicato dai Talebani

Pakistan. Sale a 69 morti il bilancio dell'attentato di Pasqua a Lahore