Cuba, Fidel Castro e lo schiaffo a Obama

Cuba, Fidel Castro e lo schiaffo a Obama
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

"Non abbiamo bisogno dei regali degli Stati Uniti perché Cuba non dimentica".

PUBBLICITÀ

“Non abbiamo bisogno dei regali degli Stati Uniti perché Cuba non dimentica”, così Fidel Castro. L’ex presidente cubano in una lettera aperta pubblicata sul quotidiano di Stato “Granma” aggiunge: “I nostri sforzi saranno legali e pacifici,
nel nome del nostro impegno per la pace e la fraternità tra tutti gli esseri umani che vivono su questo pianeta”.

Solo una settimana fa la storica stretta di mano tra Raul Castro e Barack Obama. Ora le parole al vetriolo del padre della rivoluzione cubana che ha definito stucchevole il discorso pronunciato dal presidente statunitense all’Avana sulla libertà e i diritti umani sull’isola. Obama aveva inoltre invitato Cuba a sotterrare ciò che resta della Guerra Fredda.

Castro ha ribadito che “Il popolo cubano nobile e disinteressato non rinuncerà alla sua gloria, ai diritti, alla ricchezza spirituale acquisita grazie all’istruzione pubblica, alle scienze e alla cultura”.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Giovani cubani mandati a morire in Ucraina

L'Unione europea "conta su Cuba" nel dossier ucraino

Lavrov a Cuba: Russia e Stati Uniti non hanno relazioni speciali