This content is not available in your region

Cuba, Fidel Castro e lo schiaffo a Obama

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Cuba, Fidel Castro e lo schiaffo a Obama

“Non abbiamo bisogno dei regali degli Stati Uniti perché Cuba non dimentica”, così Fidel Castro. L’ex presidente cubano in una lettera aperta pubblicata sul quotidiano di Stato “Granma” aggiunge: “I nostri sforzi saranno legali e pacifici,
nel nome del nostro impegno per la pace e la fraternità tra tutti gli esseri umani che vivono su questo pianeta”.

Solo una settimana fa la storica stretta di mano tra Raul Castro e Barack Obama. Ora le parole al vetriolo del padre della rivoluzione cubana che ha definito stucchevole il discorso pronunciato dal presidente statunitense all’Avana sulla libertà e i diritti umani sull’isola. Obama aveva inoltre invitato Cuba a sotterrare ciò che resta della Guerra Fredda.

Castro ha ribadito che “Il popolo cubano nobile e disinteressato non rinuncerà alla sua gloria, ai diritti, alla ricchezza spirituale acquisita grazie all’istruzione pubblica, alle scienze e alla cultura”.