This content is not available in your region

Iraq, premier al Abadi: "Da Ramadi inizia la liberazione dall'Isis"

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Iraq, premier al Abadi: "Da Ramadi inizia la liberazione dall'Isis"

La coalizione internazionale capeggiata dagli Stati Uniti considera la riconquista di Ramadi la più importante vittoria dall’inizio della lotta contro lo Stato Islamico. La città è distrutta, svuotata e resa insicura dalle mine, ma questo è l’inizio della cacciata definitiva dell’Isis dal Paese secondo il premier iracheno:

“Se il 2015 è stato l’anno della liberazione, il 2016, se Dio vorrà, sarà l’anno della grande vittoria, l’anno della vittoria finale, della fine della presenza dello Stato islamico sul suolo iracheno e della sua sconfitta finale. Libereremo Mosul e sarà il colpo finale a Daesh, attraverso l’unione di tutte le persone di buona volotà”.

Da Mosul, passata sotto il dominio dell’Isis a giugno 2014, al Baghdadi ha autoproclamato il suo “califfato” che si estende nei territori conquistati in Iraq e nella vicina Siria. Nonostante la perdita di Ramadi l’Isis controlla ancora gran parte della provincia a maggioranza sunnita di Al-Anbar, la più grande dell’Iraq, che confina con la Siria, la Giordania e l’Arabia Saudita.