EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Cop 21: Hollande promette otto miliardi di euro per l'Africa

Cop 21: Hollande promette otto miliardi di euro per l'Africa
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

A Parigi François Hollande assicura che la Francia investirà un pacchetto di otto miliardi di Euro per l’accesso all’elettricità e investimenti in

PUBBLICITÀ

A Parigi François Hollande assicura che la Francia investirà un pacchetto di otto miliardi di Euro per l’accesso all’elettricità e investimenti in energie rinnovabili in Africa nel prossimo quinquennio.

Dice il nostro inviato: “La conferenza sul clima di Parigi è in pieno svolgimento: 195 paesi che s’incontrano faccia a faccia per prendere decisioni, capire chi farà cosa e soprattutto chi pagherà. In fondo tutte le delegazioni sanno che bisognerà uscire con un accordo da presentare, una volta a casa, alla fine della conferenza, e questo vuole anche dire, fare qualcosa di buono sia per le economie nazionali che per il clima”.

Fra coloro che sembrano decisi a fare qualcosa c‘è il presidente François Hollande che ha parlato di come bisogna aiutare anche i paesi in via di sviluppo.

Questo lo ha portato a fare dichiarazioni di una certa importanza che hanno lasciato scettici alcuni: “Una parte sostanziale del nostro sforzo sarà per l’Africa, in particolare per l’elettrificazione del continente senza attendere il 2020. Posso annunciare che la Francia investirà sei miliardi di euro nel quadriennio 2016-2020”.

Hollande ha anche aggiunto che altri due miliardi di investimento andranno nel settore delle energie rinnovabili anche questi per aiutare l’Africa.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Cop21, Bill Gates: coalizione di miliardari per investire in energie pulite

Cop21, Banca Mondiale:"la lotta contro i cambiamenti climatici creerà un mondo più giusto"

Cop21, la sfida al riscaldamento globale è innanzitutto economica