ULTIM'ORA

Prezzi bassi, Opec spaccato a metà sul taglio della produzione di greggio

Prezzi bassi, Opec spaccato a metà sul taglio della produzione di greggio
Dimensioni di testo Aa Aa

Nessuna marcia indietro: l’Opec non taglierà la produzione di greggio nemmeno ora che i prezzi bassi cominciano a colpire l’Arabia Saudita. Cioè il membro più forte dell’organizzazione, nonché fautore della strategia che mira a mettere fuori gioco i produttori di scisto nordamericani.

Alla vigilia del vertice di dicembre il cartello è spaccato in due: i Paesi del Golfo da una parte e quelli sotto pressione a causa dei prezzi guidati dal Venezuela. Che lanciano l’allarme: il petrolio potrebbe crollare a 20 dollari al barile. Ma l’Opec il tetto della produzione potrebbe persino alzarlo ora che l’Indonesia è tornata a far parte del gruppo.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.