This content is not available in your region

Forse ucciso da un missile Jihadi John, il "boia" dell'Isil"

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Forse ucciso da un missile Jihadi John, il "boia" dell'Isil"

Sarebbe stato un missile lanciato dagli americani a uccidere Jihadi John, il famigerato boia dello stato islamico. Mohammed Emwazi, questo il nome del londinese di origine kuwaitiana, era diventato tristemente famoso come uno dei decapitatori ufficiali dell’Isil.

A darne conferma quasi certa il dipartimento di Stato americano in alcuni documenti ufficiali. L’uomo sarebbe stato disintegrato nell’attacco.

Apparso completamente vestito di nero era deputato a tagliare la testa a tutti gli ostaggi stranieri, a partire dall’americano James Foley, la sua prima vittima, il 19 agosto del 2014. A seguire avrebbe ucciso Steven Sotloff, i britannici David Haines e Alan Henning, l’americano Peter Kassig e i giapponesi Haruna Yukawa e Kenji Goto. Da mesi ormai era in fuga e si pensava avesse lasciato la Siria.