Ucciso un migrante afgano in Bulgaria

Ucciso un migrante afgano in Bulgaria
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Un migrante afghano è stato ucciso giovedì sera dalla polizia bulgara mentre cercava di attraversare la frontiera con la Turchia. E’ il primo caso

PUBBLICITÀ

Un migrante afghano è stato ucciso giovedì sera dalla polizia bulgara mentre cercava di attraversare la frontiera con la Turchia.
E’ il primo caso, di un migrante ucciso dalle forze dell’ordine dall’inizio della crisi.

Un portavoce del ministro degli Interni bulgaro ha spiegato che” Tre poliziotti di frontiera si sono imbattuti ieri sera in un gruppo di una cinquantina di immigrati di sesso maschile che ha opposto resistenza durante l’arresto. Uno degli ufficiali ha sparato alcuni colpi di avvertimento, uno è rimbalzato ferendo un migrante”

Il confine tra la Bulgaria e la Turchia è diventato negli ultimi anni uno dei più usati dai migranti, soprattutto afghani, siriani ed iracheni, che cercano di raggiungere l’Europa centrale.
Per questa ragione la Bulgaria ha avviato qualche mese fa la costruzione di una recinzione lunga centinaia di chilometri lungo il suo confine con la Turchia, per impedire l’ingresso illegale nel paese questo però ha spinto i migranti a cercare vie d’accesso alternative sempre più pericolose.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Migranti: corteo di solidarietà ad Atene, in Bulgaria afghano ucciso al confine

Migranti, accordo condizionato Ue-Turchia. Ma resta la divisione sui ricollocamenti

Bulgaria: morto il Patriarca Neofito, leader della Chiesa cristiana ortodossa del Paese dal 2013