Turchia: senza esito negoziati di coalizione AKP-CHP, dieci giorni per un governo

Turchia: senza esito negoziati di coalizione AKP-CHP, dieci giorni per un governo
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Sono andati a vuoto i colloqui di coalizione con i socialdemocratici, in Turchia, e se non si forma un governo entro dieci giorni il Paese dovrà

PUBBLICITÀ

Sono andati a vuoto i colloqui di coalizione con i socialdemocratici, in Turchia, e se non si forma un governo entro dieci giorni il Paese dovrà andare ad elezioni anticipate.
È stato lo stesso premier, Ahmet Davutoglu, a definire “estremamente probabile” l’ipotesi di elezioni già nel prossimo autunno, dopo l’incontro senza esito con il leader del principale partito d’opposizione, il CHP di Kemal Kilicdaroglu.

“Per la stabilità collettiva, dopo tutti gli sforzi che sono stati fatti – ha detto Davutoglu – , la probabilità di elezioni anticipate sta crescendo, potrebbe anche essere l’unica soluzione. In quanto leader politici e parlamentari, dobbiamo risolvere questa situazione entro il 23 agosto, altrimenti dovrà agire il Presidente”.

Costituzionalmente, il presidente Erdogan non potrebbe che sciogliere le camere ed indire nuove elezioni. Il suo partito AKP, per la prima volta dall’ascesa al potere nel 2002, non ha ottenuto la maggioranza assoluta alle elezioni di giugno. Ora, salvo ripensamenti dei socialdemocratici, resta solo la carta del partito nazionalista MHP, che si è però detto pronto soltanto a un appoggio esterno a un governo-ponte, che porti poi il Paese al voto.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Turchia, attacco terroristico al tribunale di Istanbul: tre morti e sei feriti

Terremoto in Turchia, 700mila ancora senza casa

Turchia: due militanti pro-Gaza prendono ostaggi in una fabbrica del gruppo Procter & Gamble