Negli Stati Uniti vince l'amore: si avvera il sogno delle coppie gay

Negli Stati Uniti vince l'amore: si avvera il sogno delle coppie gay
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Un grande arcobaleno tinge la Casa Bianca. Sono questi i colori scelti per festeggiare la storica sentenza della Corte Suprema che ha detto “sì” alle

PUBBLICITÀ

Un grande arcobaleno tinge la Casa Bianca. Sono questi i colori scelti per festeggiare la storica sentenza della Corte Suprema che ha detto “sì” alle unioni dello stesso sesso, un diritto costituzionale che ora deve essere rispettato in tutto il paese. Per Barack Obama “una vittoria per l’America.’‘

‘‘L’amore oggi vince” ha detto il sindaco di New York Bill De Blasio, celebrando alcuni matrimoni gay.

Con cinque giudici a favore e quattro contro nella votazione, l’amore tra due persone dello stesso sesso si celebra senza più frontiere. Se prima la decisione spettava ai singoli Stati, ora tutti i 50 del paese dovranno permettere matrimoni omosessuali e riconoscere quelli contratti fuori dai loro confini.

Una sentenza che avvera il sogno di tante coppie, come questa di Denver.
‘‘Penso a quelli che oggi hanno dieci anni e che non avranno più problemi’‘, commentano.

La Corte Suprema degli Stati Uniti ha reso incostituzionali le leggi statali che vietano i matrimoni omosessuali. La decisione è stata presa in base al principio costituzionale di uguaglianza di tutti i cittadini davanti alla legge.

A doversi adeguare sono 14 Stati. L’amore vince dopo anni di battaglie di attivisti e normali cittadini che hanno chiesto di vedersi garantito solo il diritto alla dignità.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Matrimoni gay, il cammino - lento - dell'Europa verso la parità

Le reazioni internazionali alla morte di Alexei Navalny, Mattarella: "Più ingiusta conclusione"

Grecia: le lacune del disegno di legge sul matrimonio tra persone dello stesso sesso