ULTIM'ORA
This content is not available in your region

L'opposizione boicotta le urne. Il presidente Bashir senza rivali in Sudan

L'opposizione boicotta le urne. Il presidente Bashir senza rivali in Sudan
Dimensioni di testo Aa Aa

Il boicottaggio dell’opposizione lascia il Capo di stato Omar Al-Bashir e il suo partito senza rivali alle elezioni politiche e presidenziali, in corso in Sudan fino a mercoledì.

Al potere da un colpo di stato del 1989,l’uomo forte di Khartum è accusato dai suoi avversari politici di aver represso il dissenso e soffocato ogni spazio di confronto, fino a delegittimare l’appuntamento con le urne.

Inquietudini condivise anche da Unione Europea e Stati Uniti che alla vigilia del voto hanno parlato di contesto politico che non potrà portare ad alcun risultato legittimo e credibile.

Dal marzo del 2009 sul capo del presidente Omar Al-Bashir pesa un mandato d’arresto emesso dalla Corte Penale Internazionale, che lo accusa di crimini di guerra e crimini contro l’umanità in Darfur.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.